mercoledì 28 giugno 2017

Sibylline revient!


Sibylline torna, la topina creata da Macherot al suo passaggio al Journal de Spirou, rivive per la terza volta per mano di François Corteggiani ai testi e Netch ai disegni.


La poetica creatura che contrasta le folate di orrore che periodicamente cercano di spazzare il Boschetto Felice ci presenta la sua prima avventura in una nuova collana della Casterman, Les nouvelles aventurese de Sibylline.


E ne viene subito annunciata una seconda, Le vampire de la lune rousse.



Apparsa in Italia alla fine degli anni 60 nel Corriere dei Piccoli per pochi anni con il nome di Robiolina, è stata pubblicata sul settimanale Dupuis per oltre venti anni fino all’inizio degli anni 90.


Nel 2006, il personaggio viene ripreso da dalle edizioni Flouzemaker, con una prima nuova storia su testi di Macherot e disegni di André Taymans, Sibylline et la ligue des coupe-jarrets.




André Taymans realizza da solo il secondo volume di questa ripresa, Sibylline et le serment des lucioles, essendo Macherot ormai ultraottantenne e in precarie condizioni di salute.


Nell’attesa di una nuova avventura originale, terzo volume della collana Flouzemaker contiene una storia degli anni 70 di Macherot, Sibylline et la Lande aux sortilèges, una di quelle mai rieditate in volume, apparsa sul Journal de Spirou con il nome Le petit cirque. Taymans vi aggiunge la tavola iniziale e la striscia conclusiva.


André Taymans prosegue da solo, scrive e disegna Sibylline et la prophétie de Godetia, la prima storia apparsa dopo la scomparsa di Macherot.


La collana Flouzemaker prosegue e si conclude con il quinto volume, Traquenard à Saint-Florentin, sempre disegnato da Taymans ma con l’apporto ai testi di François Corteggiani.


Ed è sempre Corteggiani a firmare i testi di questa seconda ripresa, caratterizzata come la precedente da una forte continuità di stile sia nei disegni che nelle sceneggiature con la prima serie. Un ottimo lavoro di riproposizione di un classico delle bédé senza tempo, assolutamente godibile anche dai lettori più maturi.



Di Macherot, di Sibylline e dell’altra sua creatura, Chlorophylle ovviamente parleremo più ampiamente in un prossimo futuro.


13 commenti:

Max Bruni ha detto...

Invece di riproporre in edicola Asterix, Lucky Luke e i Puffi in tutte le salse perché la Gazzetta dello Sport non prova ad osare qualcosa di più con i deliziosi personaggi di Raymond Macherot?

Anonimo ha detto...

Bravo Max! Concordo pienamente! Non è possibile mangiare sempre la stessa minestra. È tempo di proporre un po' di magia con personaggi diciamo meno usuali ma altrettanto deliziosi.
La lista di umoristici è lunghissima.

VictorOmega

Anonimo ha detto...

concordo pienamente con le mail precedenti!
Tra i personaggi di Macherot sicuramente proponibili in una collana GdS metterei anche l'ispettore Clifton.
Speriamo bene...

Dany Yellow ha detto...

firmiamo una petizione? :-)

Max Bruni ha detto...

Negli Anni 70 le associazioni di collezionisti facevano pressioni sugli editori per pubblicare questo o quello, per colmare buchi nelle cronologie. In un articolo di una fanzine dell'epoca i redattori\collezionisti incontrarono l'editore Spada per dare suggerimenti e l'editore, in parte, prese nota e accettò i consigli. Oggi neanche li riceverebbero. Comunque sono disponibile a una petizione, per quel che potrebbe servire.

Anonimo ha detto...

Salve.
Non sono tanto d'accordo con quanto detto.
La gazzetta- o meglio nona arte, che pubblica tramite in cooperazione con la gazzetta- tende ovviamente a contenere i rischi, tenendo in considerazione anche le richieste degli appassionati.
Ad esempio, hanno pubblicato Jonhatan- certamente non famoso quanto Asterix o Lucky Luke- dopo che sulla loro pagina Facebook un bel po' di gente glielo aveva chiesto. A conferma di questo, nei redazionali è spesso scritto: lo avete chiesto in tanti, ecco a voi...
È per questo che hanno pubblicato Lux Orient, ad esempio,i cui personaggi hanno la plasticità di un ceppo di quercia,quanto c'era molto meglio.
In sintesi, basta bombardarli di messaggi sulla loro pagina fb e, se l'operazione è possibile e commercialmente appetibile, la terranno certamente in considerazione.

Anonimo ha detto...

"LA PLASTICITA' DI UN CEPPO DI QUERCIA"!? Caspita! Avrai ingoiato un vocabolario intero per una simile osservazione.
Ti spiego come stanno le cose, caro Anonimo.
1- O sei un editore (Anonimo) o qualcuno molto vicino alla GdS (Anonimo). In tal caso le osservazioni andrebbero quantomeno firmate. I giudizi, ma intendo veramente tutti i giudizi, sono sempre sindacabili. Resta il fatto però che l'opinione di chi vorrebbe una serie tutta umoristica, anche se condivisa solo da pochi appassionati, potrebbe solleticare l'interesse di altri editori fino al punto di addossarsene l'onere. In tal caso, dispiace per te, caro Anonimo, rimarresti al palo.
2- Nel caso tu sia un semplice lettore, invece, non capisco perché tanto interesse a difendere la causa di un editore. E' come se mi infilassi in una discussione su Jung senza essermi mai occupato di psichiatria.
Una domanda. Gradirei conoscere il molto meglio rispetto a """Lux Orient""".
Grazie per l'attenzione.
Forza Max.

Anonimo ha detto...

Fantastico, un "ultras dei fumetti"!
Allora, lasci che sia io a spiegarti le cose.
1- Se firmarmi o meno, lo decido io. A quanto pare sei anonimo anche tu e, onestamente e senza offesa, non potrebbe interessarmi di meno della tua identità. Contano le argomentazioni.
2-Sono un lettore. Mi dispiace che tu l'abbia presa come un'offesa al tuo Max, non era questo il senso. Cercherò di usare parole più semplici affinchè tu possa capirmi. Vuoi che nona arte-gds-quello che è pubblichi un fumetto che ti piace? Non c'è bisogno di fare alcuna petizione. Vai su facebook (lo conosci, no?), scrivigli un messaggio o posta sulla loro pagina. Se altri sono interessati, seguiranno a ruota. Controlla quante persone gli hanno chiesto Jonathan prima che lo pubblicassero. Niente petizioni, come vedi. E' il 2017, non il 1973.
3-Luc Orient invece di Lux.Ma c'era di meglio su cui ironizzare: Jonathan l'ho scritto male, in cooperazione-tramite...etc Scrivo al cellulare, non rileggo. Sorry. Plasticità di un ceppo di quercia non mi sembra tanto complesso, comunque. Significa statici, privi di movimento, nel caso non ti è chiaro.
4-Luc Orient non mi è piaciuto PER NIENTE. Per te sarà un ottimo fumetto, no problem. Penso discutere sui gusti sia tempo perso.

Spero di essermi spiegato.
Forza Max, sempre

Unknown ha detto...

Io mi ricordo avevo un motorino e andavo a comperare Spirou purtroppo anche quello mi hanno levato
Gerardo

Max Bruni ha detto...

Premesso che non non mi sento per nulla offeso da chi esprime critiche a mie considerazioni, perché possono farmi vedere le cose anche da altri punti di vista che non avevo considerato, desidero precisare che non sono il Max di nessuno!

Anonimo ha detto...

Rilancio un commento con la speranza che questa volta sia pubblicato.
Anonimo “Ceppo di quercia” poiché dispensi consigli e saggezza lascia che ti faccia notare alcune cose:
1- L’anonimità è concessa a me e a tutti i lettori che dialogano su comuni interessi. Quando si entra in una conversazione, risentiti, parlando di contenimento dei rischi, considerazioni e richieste degli appassionati tale diritto inevitabilmente si perde perché l’interlocutore mostra la sua vera natura. Quella dell’addetto ai lavori e non del semplice lettore. Ti ostini a mantenere l’anonimato? Bene!
2- Se pensi che mi sia offeso caschi male. Dalla rabbia e dall’acredine che sprizzi sembrerebbe il contrario. “Il mio Max” che conosco per competenza solo attraverso il blog ha già risposto per entrambi.
3- Personalmente non ho mai avuto l’intenzione di chiedere a chicchessia di pubblicare questo o quello, tantomeno a GdS o Nona Arte. Altra cosa, invece, è sognare con altri lettori la pubblicazione di comuni gradimenti. È lecito e potrebbe essere stimolante per chiunque desiderasse intraprendere tale avventura. Non esistono solo GdS e NA in Italia.
4- “Niente petizioni, come vedi”? Chi ti credi di essere? Decidi tu per noi?
5- “È il 2017, non il 1973”! Mi fai capire allora, “Ceppo di Quercia”, perché ti sei così assurdamente infilato nel discorso se disprezzi così tanto il passato, Macherot e il legnoso “Lux”.
6- … E ancora perché tutte queste osservazioni se poi pensi che “discutere sui gusti sia tempo perso” ?
Grazie per la cortese attenzione. Soprattutto grazie per la delucidazione sul “Ceppo di quercia”. Ora mi sento più istruito e mi piacerebbe ricambiare.
“Ironia” significa dissimulazione, atteggiamento di bonaria irrisione, distaccamento dalle cose.
Sorridi anche tu “Ceppo di quercia”! Con ironia.

Anonimo ha detto...

Ciao Max.
Sono l'anonimo, quello a cui l'anonimo ultras dei fumetti che sembra se la sia presa tanto a male che io sia rimasto anonimo tenta di rispondere,mancando nuovamente di argomentazioni.
Non intendevo essere offensivo scrivendo il "tuo Max". Semplicemente, il problema è che alla base della risposta dell'ultras c'è la volontà di difendere l'opinione di una persona verso cui nutre forte stima, forte ammirazione, forse affetto, insomma qualcosa del genere a quanto sembra, mista all'irrefrenabile voglia di spiegare il termine di alcune parole quando nessuno gliel'ha chiesto, di parlare di "rabbia e acredine che sprizzo" (ma dove? :D), del mio presunto disprezzo verso il passato...insomma, blablabla guarda che ne capisco voglia di dimostrare etc etc niente di nuovo sui blog. Ti incensa molto, però. Hai fatto colpo (tuo malgrado)! :D
Ma di nuovo, non ha capito niente di quanto ho scritto nel primo messaggio. A questo punto, spiegarglielo è inutile. Lasciamo che sogni, sperando che qualche editore gli pubblichi uno dei suoi fumetti preferiti perchè lui e altre dieci persone hanno firmato una petizione. D'altra parte, l'obiettivo principale degli editori è fare contenti gli appassionati, non la plata.
Quello che volevo suggerire visto che questo-come tanti altri- sembra un fumetto interessante è che è meglio scrivere tutto su un posto su facebook in modo che altri eventualmente interessati confermino l'apprezzamento per l'eventuale proposta (di nuovo, così è stato fatto per Jonhatan). E' più veloce, ed ha maggiore risonanza. E si, preferisco Gds-NonaArte anche perchè penso al momento abbia il miglior rapporto qualità prezzo. Però se ce ne vengono fuori altre simili, ben venga.
In alternativa, ci sono i piccioni viaggiatori, i telegrammi, i sit-in di protesta, i pellegrinaggi alla Madonna di Fatima che potrebbero anche funzionare, chi lo sa, ma io comunque li lascerei all'ultras :D

Saluti

P.S. L'ultras ha detto che hai risposto per entrambi quando, giustamente, hai risposto solamente per te. Io ci starei attento, potrebbe trasformarsi in uno stalker :D

Anonimo ha detto...

Aldilà delle sane e piccanti polemiche dei precedenti lettori mi piacerebbe tornare un attimo al punto di partenza. Mi pare di aver capito che aleggia un certo interesse nei confronti dei personaggi umoristici. Ne sono lusingato perché per anni ho letto e collezionato i prodotti nostrani da Braccio di Ferro a Soldino, da Geppo a Tiramolla. Spostare il mio interesse su personaggi minori del fumetto Franco-Belga credo che sia particolarmente stuzzicante. Per favore tenetemi aggiornato. Grazie.