mercoledì 9 marzo 2016

Chi li ha visti... nel 1972?


Per i bedefili italiani over …anta c’è una domanda interessante: dove eravate nel 1972? Cosa stavate facendo? Non interessa saperlo alle forze dell’ordine per risolvere uno dei tanti misteri che affollano le nostre aule giudiziarie e i noiosi talk show, è solo per farvi riflettere che in quell’anno è successo qualcosa di importante che forse vi è sfuggito, o perché non eravate ancora nati o perché non ancora interessati alla BD o perché intenti in altre faccende tipiche della giovinezza, quali il conseguimento di una laurea o la ricerca di un lavoro.
Hergé riceve il premio da Ernesto G. Laura
Ebbene in quell’anno si svolse una edizione di Lucca dedicata ai comics e al cinema di animazione (i games non erano coinvolti nella manifestazione e i cosplayer non erano ancora nati). Il resoconto fotografico di quell’evento veramente spettacolare per la parte fumettistica apparve l’anno successivo sulla rivista Comics n.6, trimestrale di critica storia e informazione sul cartooning a cura dell’Archivio Internazionale della Stampa a Fumetti dell’Istituto di Pedagogia dell’Università di Roma, diretta da Ernesto G. Laura e condiretta da Rinaldo Traini.

Mandryka riceve il premio da Claudio Bertieri
Questa lunga e tediosa introduzione è per informarvi, se non lo sapevate, che in quella strepitosa edizione era presente il Gotha internazionale del fumetto\comic\bandedessinée che dir si voglia. I nomi? Presto detto, sono alla rinfusa: Hergé, Greg, Robert Gigi, Mandrika, Claude Moliterni, Maurice Tillieux, Jean Ache, Jean Pierre Dionnet, Mort Walker, Peynet, Gianni de Luca, Brant Parker, Giancarlo Francesconi, Hugo Pratt, David Pascal, Guido Crepax, Nino Pagot, Osvaldo Cavandoli, Jack Tippit, Rinaldo Traini, Max Massimino Garnier, Claudio Bertieri, Victor de la Fuente, Al Williamson, Gil Kane, Alfred Andriola, Bonvi, Rino Albertarelli, John Buscema, Philippe Druillet, Burne Hogarth, Claire Bretecher, Johnny Hart, Henri Filippini, Pierre Couperie, Franquin, Morris, Peyo, Roba, Jean Claude Forest, Jim Steranko Florenzo Ivaldi, Piero Zanotto, Dino Battaglia, Luis Gasca, Vasco Granja, Enrique Lipszyc, le sorelle Giussani.

Greg riceve il premio dal Sindaco di Lucca
Qualche nome vi sfugge? Niente paura! Cercatelo sul web e quando avrete il quadro completo delle presenze forse vi mangerete le mani per non essere stati presenti!!! Alcuni erano autori premiati, altri facevano parte della giuria e qualcuno ricopriva ambedue i ruoli, molti erano colonne della critica fumettistica mondiale.

Greg disegna Achille Talon
Molti dei nomi suddetti si sono esibiti, come usava allora, al Tac au Tac, cioè un gruppo di autori si esibiva creando un disegno contemporaneamente agli altri colleghi in una porzione di un unico pannello orizzontale. Pensate solo alle firme presenti in quei pannelli e vi tremeranno i polsi!

Tillieux (sullo sfondo) disegna César
Vi rendete conto che se non fosse per quella rivista nessuno ne conserverebbe il ricordo?
Hergé, Greg,  Mandrika, Tillieux, Ache, Morris, Peynet, Gigi, Bretecher, Franquin, Peyo, Francis, Roba e Druillet sono venuti in Italia, a Lucca; i primi tre per ricevere il premio Yellow Kid, Hergé per quello Special, Greg in quanto redattore capo dell’Edition du Lombard miglior editore straniero e Mandrika come miglior soggettista straniero e, ahivoi!, non eravate lì a fare la loro conoscenza, ad applaudirli, a fotografarli?

Jean Ache, Francis, Tillieux e Greg

3 commenti:

Dany Yellow ha detto...

per quanto già drogato di fumetto allora facevo la seconda liceo... improbabile uno spostamento di cotanto raggio :-D
però che palmarès !!!!! ho una copia della rivista ma non di quell'anno....

Anonimo ha detto...

... e va bene noi eravamo affaccendati in altre cose, ma voi BEDE c'eravate?

noicap

3fix ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.