giovedì 31 marzo 2016

Maza


Nella Serie Blu, collana edita dall’Editoriale Cosmo, è iniziata il mese scorso la serie de Wunderwaffen, un intrigante e fantascientifico fumetto di guerra ambientato in Germania del 1946.


Protagoniste di questa bédé sono le Wunderwaffen, le armi volanti segrete sviluppate dagli scienziati nazisti per il Reich, che nelle intenzioni di Hitler avrebbero dovuto attaccare e distruggere l’aviazione degli alleati e che, come recita il sottotitolo della serie, avrebbero potuto rovesciare le sorti della Seconda Guerra Mondiale.


Abbiamo intervistato il bravo e prolifico disegnatore bosniaco della serie Milorad Vicanović-Maza meglio conosciuto come Maza.


Ciao «Maza», come è nata la tua passione per il disegno e per il fumetto?

M: Ho iniziato a disegnare quando ero ancora bambino. Ricordo che il mio primo fumetto l’ho realizzato quando avevo quindici anni. Sono un autodidatta, per acquisire la tecnica del fumetto occorre una formazione adeguata e nel mio paese, purtroppo, non c’era nessuno che potesse darmela.


Quanti e quali fumetti sono pubblicati nel tuo paese? Quali i generi di maggior successo?

M: In Bosnia Erzegovina si possono acquistare edizioni serbe e croate, ti confesso che non riesco a tener conto di tutto quello che viene pubblicato, normalmente seguo con interesse solo quello che in qualche modo è legato ai miei impegni professionali. In generale, però, ti posso dire che la maggior parte del pubblico ex-jugoslavo preferisce ancora le pubblicazioni Bonelli, probabilmente per il loro conveniente rapporto di qualità-prezzo. Non mancano, comunque, anche le pubblicazioni tradotte dei comics americani e della bande dessinée francese. 

Nel campo del fumetto, quali sono state le tue prime letture e quali sono stati gli autori che hanno influenzato il tuo stile di disegno?

M: I fumetti che che leggevo nelle riviste degli anni Settanta e Ottanta erano pieni di grandi artisti e anche se i classici, come Foster, Moebius, Raymond, Hogarth, Franquin, Hermann ecc. sono stati le mie influenze primarie, ritengo che per ogni disegnatore osservare il lavoro di un collega aggiunga sempre qualcosa al proprio bagaglio colturale e alla propria maturità artistica. È, quindi, molto difficile rispondere a questa domanda perché ogni giorno mi capita di scoprire nuovi autori che contribuiscono a darmi nuove forze per migliorare il mio lavoro.


Come ti sei avvicinato al fumetto e agli editori francesi?

M: L’opportunità si è presentata quando ho incontrato Marko Stojanović, lo sceneggiatore di fumetti che mi ha dato la chance di lavorare alla serie Vekovnici, dove ho realizzato la maggior parte delle tavole del terzo e quarto album. Questo lavoro ha catturato l'attenzione dello sceneggiatore belga Michel Dufranne, con lui, ho iniziato a lavorare per il mercato francese realizzando il mio primo album intitolato Triangle Rose.


In seguito, come sei entrato in contatto con lo sceneggiatore Nolane e come è nato il progetto per la serie Wunderwaffen?

M: Csaba Kopeczky è l'agente della maggior parte degli autori di fumetto balcani ed è da lui che ho saputo, nell'autunno del 2010, che la casa editrice Soleil stava cercando un disegnatore che amasse lavorare su storie di aviazione. Come normalmente si usa fare in questi casi, si consegnano alcune tavole di prova sul tema, così ho fatto e da lì è cominciato tutto. Inizialmente la serie Wunderwaffen sarebbe dovuto essere un dittico, ma poi è arrivato il terzo album … e ora proseguo al ritmo di due volumi l’anno!


Su quali serie francesi hai lavorato e quali sono i tuoi prossimi progetti?

M: Oltre a Wunderwaffen e Triangle Rose per Soleil, ho realizzato anche quattro album di Lady Spitfire, tre album della serie Jour J, e tre di USA über alles per la casa editrice Delcourt. In futuro, una volta terminati il nono e il decimo album di Wunderwaffen, inizierò a lavorare, con lo sceneggiatore Jean Pierre Pecau, su un nuovo progetto della Delcourt, una storia ambientata negli anni Ottanta del secolo scorso.


Quali sono i tuoi interessi oltre il disegno?

M: Passo un sacco di tempo a disegnare e lo faccio anche per piacere personale. Questi disegni normalmente li “posto” su Facebook condividendoli con i miei colleghi artisti. In questa maniera riusciamo a far arrivare prima della pubblicazione il nostro lavoro. Come ti ho già detto prima, sono convinto che ogni disegnatore può insegnare qualcosa ad un altro. Uno dei miei hobby preferiti è, poi, quello dell’ aeromodellismo. Gli aerei che assemblo, comunque, … non li uso come modelli per lavoro!

Grazie Maza.

M: Grazie a voi.




Wunderwaffen (Soleil)
Testi di Richard D. Nolane


1 - Le Pilote du Diable (2012)

- Il pilota del diavolo Wunderwaffen
Serie Blu 41, Ed. Cosmo 2016


2 - Aux portes de l'Enfer (2013

- I cancelli dell’inferno
Serie Blu 41, Ed. Cosmo 2016


3 - Les Damnés du Reich (2013)

- I dannati del Reich
Serie Blu 42, Ed. Cosmo 2016


4 - La main gauche du Führer (2013)

- La mano sinistra del Führer
Serie Blu 42, Ed. Cosmo 2016


5 - Disaster Day (2014)

Inedito in Italia


6 - Le Spectre de l'Antarctique (2014)

Inedito in Italia


7 - Amerika Bomber (2015)

Inedito in Italia


8 - La Foudre de Thor (2015)

Inedito in Italia

5 commenti:

Dany Yellow ha detto...

Guardate che copertine bellissime! e noi italiani dobbiamo accontentarci della miserrima edizione cosmo.... sventurata la terra che ha bisogno di editori eroici.....

Pietro ha detto...

Sono d'accordo con te; è una vergogna vedersi ridurre tali opere in, oserei dire, quadernetti.

Pierpaolo Ghisetti ha detto...

visionato: semplicemente improponibile

Anonimo ha detto...

sono d'accordo assolutamente con quanto detto da dany yellow , pietro e ghisetti .
lo scempio che sta perpetrando la cosmo ai danni del fumetto francese e' un
INSULTO a noi lettori . mi sarei accontentato almeno di un formato a colori stile '' il crepuscolo degli dei ''. sarebbe stato meglio di queste oscenita' alla bonelli in bianco e nero formato microscopico .

Dany Yellow ha detto...

ho speso qualche euro su amazon france e mi sono fatto mandare 4 di questi bei libri..... finalmente si respira !!!!!!!