mercoledì 5 dicembre 2018

La conquista del Messico



La storia della bedé offre numerose opere sulle civiltà amerindie precolombiane e sulla cosiddetta “civilizzazione” imposta con la forza delle armi dagli Spagnoli a danno delle popolazioni ivi residenti e delle loro affascinanti civiltà.
Nei mesi scorsi su Skorpio dell’Aurea è stato pubblicato Il Nuovo Mondo, forse l’ultimo, in ordine di tempo, sulla conquista delle Americhe. Pertanto abbiamo voluto stilare un elenco delle principali bedé sulle civiltà precolombiane, comprese le distopie fantascientifiche:


1946 - Le Temple du soleil, Hergé, Casterman


1979 - Champakou, Jeronaton (alias Jean Torton), Les Humanoïdes Associés


1979 - Cortès le conquistador, Marie-Hélène Carbonel (t), Georges Ramaïoli (d), Larousse


1980 - Bob et Bobette, Willy Vandersteen, Erasme


1981 - Le Conquérant du Méxique, Jean-Luc Vernal (t), Jean Torton (d), Lombard


1984 - Noche Triste, Alain Masson (t), Jacques Landrain (d), Bedescope


1987 - Le Casque et la fronde, François Corteggiani (t), Walter Fahrer (d), Glénat


1988 - La sueur du Soleil, Gregorio Harriet (t), José Manuel Mata (d), Glénat


1991 - Guerrero, Jean-Luc Vernal (t), Jean Torton (d), Lombard


1992 - Aztèques, Andreas, Delcourt


1997 - Quetzalcoatl, Jean-Yves Mitton, Glénat


2001 - Jaguar, Jean Dufaux (t), Jan Bosschaert (d), Casterman


2003 - Princesse Maya, Jerotonaton (alias Jean Torton), Albin Michel


2003 - La nuit de l’Inca, Fabien Vehlmann (t), Franz Duchazeau (t), Dargaud


2003 - Mayas, Georges Ramaïoli, Deric


2005 - Cañari, Didier Crisse (t), Carlos Meglia (d), Soleil


2005 - Luxley, Valerie Mangin (t), Francisco Ruizge (d), Soleil


2005 - Diego, Charles Chadoul (t), Herbert (d), Éditions de l’Age d’Or


2006 - Helldorado, Jean-David Morvan e Miroslav Dragan (t), Ignacio Noé (d), Casterman


2007 - Les Vaincus, Franz Duchazeau, Dargaud


2008 - Guerrero, Richard Marazano (t), Camille Le Gendre (d), Carabas


2011 - Qocha, Lommsek, Manolosantis


2012 - Conquistador, Jean Dufaux (d), Philippe Xavier (d), Glénat


2012 - L’Or des Fous, Jean-Louis Di Giorgio (t), Giancarlo Olivares, Soleil


2013 - Inca, Laurent-Frédéric Bollée e Laurent Granier (t), Lionel Marty (d), Glénat


2013 - Les Brigades du temps, Kris (t), Bruno Duhamel (d),  Dupuis


2015 - Nous, les morts, Darko Macan (t), Igor Kordey (d), Delcourt


2015 - L’ombre Inca, Benoit Roels, Delcourt


2017 - El Nakom, Jeronaton (alias Jean Torton), Éditions du Long Bec


2017 - Le Nouveau Monde, Jean Helpert e François Armanet (t), Xavier Coyére, Dargaud

Dall’elenco si evince che poche storie sono incentrate sulla vita di quelle popolazioni anteriormente alla scoperta del Nuovo Mondo da parte di Cristoforo Colombo e alla conseguente nefasta invasione spagnola, mentre la maggior parte di esse vertono sul momento della conquista degli Spagnoli, come se fosse stato il clou della Storia del continente latino-americano, e sicuramente lo fu, ma in un’ottica negativa.
Cinque bedé sono state realizzate dal belga Jean Torton, che in alcune si firma Jeronaton e ha disegnato anche quattro album dei Voyages d’Alix, su testi di Jacques Martin per la Casterman, dedicati ai principali popoli precolombiani:


tome 19 - Les Mayas 1 (2004)


tome 21 - Les Mayas 2 (2005)


tome 22 - Les Aztèques (2005)


tome 25 - Les Incas (2006)




2 commenti:

Pierpaolo Ghisetti ha detto...

a questo lungo elenco aggiungerei, in italiano, i 2 volumi di Historica 43 - 60 L'Impero Azteco, molto belli, anche se spesso con scene di sesso gratuite, a mio avviso.

ZonaBeDé ha detto...

L'Impero Azteco è il titolo che Historica ha utilizzato per Quetzalcoatl di Jean-Yves Mitton citato già in questo post. Su Quetzalcoatl, o L'Impero Azteco, è già pronto un post che pubblicheremo a breve.