mercoledì 17 giugno 2015

Sambre - il 1848 e la Comune di Parigi nella bd


Dopo la Rivoluzione francese del 1789 altre sollevazioni del popolo parigino hanno segnato la Storia di quel paese. Sono state utilizzate per ottime ricostruzioni in Sambre, I ladri di Imperi e L’urlo del popolo, tre BD di successo, ambientate la prima durante la rivoluzione del 1848 e le altre due durante la Comune di Parigi nel 1871.


Tre racconti un poco truculenti, in qualche misura correlati con i romanzi d’appendice ottocenteschi e quelli del Naturalismo francese per la descrizione accurata delle condizioni di vita dell’epoca, tanto da sembrare scritti da Victor Hugo, Ponson du Terrail, Eugene Sue o Emile Zola. Sono basati su temi forti, quali: amore, gelosia, sesso, ideali traditi, opportunismo politico, miseria umana, follia, morte!


Mostrano una Parigi in cui i confini del bene e del male, anche fra ladri e sbirri, erano molto labili e la distinzione tra le classi privilegiate e quelle popolari, escluse dal diritto di voto, stabilito dal censo, era molto netta; in cui le degradate condizioni di vita erano provocate da miseria, da condizioni igieniche inadeguate, da un alto indice di criminalità e di mortalità; una metropoli in cui misteri e tradimenti erano così diffusi da costituire il palcoscenico perfetto per un’intrigante letteratura d’evasione nata proprio in quel periodo. Ma anche una Parigi culla della cultura artistica dell’Ottocento.


La Rivoluzione del 1848 è detta anche terza rivoluzione francese, dopo quelle del 1789 e del luglio 1830. Dopo la sollevazione del 22 febbraio, il re Luigi Filippo, ritratto sempre con la testa a pera nelle caricature di Honoré Daumier, fu costretto all’abdicazione.


Non soddisfatto delle risposte del governo conservatore alle richieste degli operai, il popolo di Parigi insorse il 23 giugno, ma la rivoluzione fu repressa nel sangue. Dopo quattro giorni di combattimenti si contarono circa 1.600 morti fra i governativi, circa 5.500 insorti tra caduti sulle barricate e fucilati sul posto, 11.000 arrestati e 4.000 deportati in Algeria senza alcun processo.


Tali tragiche vicende fanno da sfondo a Sambre, una BD sanguigna magistralmente disegnata da Yslaire in 6 episodi apparsi dal 1986 al 2011 per l’editore Glénat.


La parola Sambre è una fusione fra le parole sang (sangue) e sombre (oscuro, cupo, misterioso) e queste infatti sono le note che caratterizzano tutta la trama, fatta di amori, tradimenti e promesse non mantenute nella famiglia omonima, dove alcuni familiari hanno i capelli e altri gli occhi di colore rosso, il tutto nel contesto della tragica sollevazione del popolo parigino.


L’amore tormentato fra Bernard e Julie si svolge in un’atmosfera cupa, accentuata dall’uso costante nelle scenografie di un colore rosso-violaceo che fa da contraltare al bianco marmoreo dei corpi dei protagonisti, molto più simile ai monumenti funerari nel cimitero del Père-Lachaise, quasi ad accentuare il carattere tragico del racconto.


Le barricate del popolo, le cariche della cavalleria, le fucilazioni, le spie di un potere centrale che non vuole concedere niente al popolo sottolineano una dolorosa pagina della storia francese.


Yslaire, seguendo, forse, le orme di Zola con il ciclo di Rougon-Macquart, ha poi deciso di proseguire le vicissitudini dei discendenti della famiglia Sambre realizzando un seguito in due volumi sulle vicissitudini di Julie, deportata in Guyana, e del loro figlio dato in adozione. Successivamente ha scritto altri cicli affidandosi ad altri disegnatori.



1. Plus ne m'est rien (Glénat, 1986)


- Sambre / Non significa più nulla per me… / Primo capitolo
I maestri del fumetto, Glénat Italia 1988
Lanciostory dal n.9 al n.12 del 1995, Eura Editoriale
volume 1, Magic Press Edizioni, 2002
volume 1, Collezione 100% Panini Comics, 2008

2. Je sais que tu viendras (Glénat, 1990)

- So che verrai... / Secondo capitolo
volume 2 Edizioni Glénat Italia, 1992
Lanciostory dal n.13 al n.16 del 1995, Eura Editoriale
volume 2, Magic Press Edizioni 2003
volume 1, Collezione 100% Panini Comics 2008

3. Révolution, révolution... (Glénat, 1994)

- Rivoluzione, rivoluzione…
volume 3, Magic Press Edizioni 2003
Terzo capitolo volume 1, Collezione 100% Panini Comics 2008

4. Faut-il que nous mourrions ensemble? (Glénat, 1996)

- Quarto capitolo / Terzo capitolo
volume 1, Collezione 100% Panini Comics 2008

5. Maudit soit le fruit de ses entrailles... (Glénat, 2003)


- Maledetto è il frutto del tuo seno
volume 2, Collezione 100% Panini Comics 2012

6. La mer vue du purgatoire (Glénat, 2011)

- Maledetto è il frutto del tuo seno

volume 2, Collezione 100% Panini Comics, 2012

Nessun commento: