giovedì 19 aprile 2018

La Bédé nei supplementi di Linus



Molti collaterali, ovvero le pubblicazioni presentate in edicola in abbinamento a quotidiani e riviste, presentano storie di origine franco-belga e in questi anni Zona-BéDè ha puntualmente segnalato la loro uscita nella vetrina settimanale presentata ogni lunedì.
Certo ci sono stati errori e dimenticanze, ma grazie anche alla collaborazione di chi ci segue sono stati sempre rimediati nel giro di qualche giorno, o in tempi più lunghi quando periodi di vacanza non hanno consentito una rapida verifica nelle edicole.


Recentemente però ci siamo accorti di aver compiuto una dimenticanza non occasionale ma sistematica, ignorando del tutto quanto pubblicato nella ristampa dei famosi supplementi di Linus che dalla fine di gennaio è disponibile con periodicità settimanale in abbinata con la Gazzetta dello Sport e il Corriere della Sera. Questo post recupera un paio di queste dimenticanze e preannuncia le future uscite meritevoli di segnalazione.



I supplementi di Linus hanno prevalentemente ospitato personaggi di origine statunitense e inglese, a partire ovviamente dai Peanuts, ma hanno anche ospitato, nei primissimi numeri, due tra i più grandi nomi della bédé.



Uno di essi è Asterix e in questa caso la sua apparizione AsterLinus, supplemento al n.25 di Linus dell’aprile 1967, è particolarmente significativa: si tratta infatti della prima apparizione in assoluto del fiero gallico in italiano.



Infatti solo l’anno dopo Mondadori comincerà la pubblicazione regolare delle avventure di Asterix e Obelix in una collana di volumi cartonati da libreria.


Asterix

4a uscita (20/02/18) – AsterLinus (Milano Libri 1967)
Asterix in Britannia (Astérix chez les Bretons)
ottava avventura in bianco e nero


Il secondo è Tintin. Questa volta non si tratta di un’assoluta novità: dopo l'avventura del settimanale Tintin della Vallardi (prima parte - seconda parte) una storia di Tintin era stata pubblicata da De Agostini nel 1961 e l’editore Gandus di Genova prima nel 1965, poi nel 1967, aveva proposto una selezione di otto storie del reporter con il ciuffo.



Ma la comparsa della più recente (a quel tempo) storia di Tintin nel supplemento al numero di Linus del Marzo 1968 è rilevante perché fa conoscere questa icona della bédé belga a un numero di lettori mai visto prima.


Tintin

6a uscita (06/03/18) - LinusRosa (Milano Libri 1968)
I gioielli della Castafiore (Les Bjoux de la Castafiore)
ventunesima avventura in bianco e violetto

Bisogna aspettare un anno perché i supplementi di Linus ospitino un personaggio della bédé e si tratta di una vera e propria novità in sintonia con la vocazione del periodico a proporre e segnalare le più interessanti proposte nel panorama mondiale: Le Concombre Masqué di Mandryka vi compare per ben due volte prima di spostarsi negli anni successivi sulle pagine del mensile.



La decina di incursioni sui periodici della Milano Libri rappresentano a tutt’oggi le uniche apparizioni del  curioso e sfrontato ortaggio circondato da altre verdure antropomorfe e improbabili e deliranti personaggi.




Le Concombre Masqué (Il cetriolo Mascherato)

10a uscita (03/04/18) - Li’l Linus (Milano Libri 1969)
15a uscita (09/05/18) - Linus Grasso (Milano Libri 1970)

L’ultima bédé a occupare le pagine dei supplementi di Linus è Paulette e questa diventa una presenza fissa nelle loro pagine a partire dal 1972 sino alla conclusione della collana.



La prorompente e seducente eroina di George Pichard aveva già fatto la sua prima apparizione su alcuni numeri del mensile della Milano Libri nel 1971, dove vi erano stati pubblicati i primi cinque episodi.



Successivamente continuerà a vivere su AlterLinus, il periodico sempre della Milano Libri ideale prosecuzione dei supplementi. Dopo un volume antologico nel 1975 sempre della Milano Libri e un albo dell’Isola Trovata nel 1979, in Italia rivedremo Paulette solo a metà degli anni 90 su Totem Extra. Poi, stranamente, più nulla!



Paulette

19a uscita (05/06/18) - PasquaLinus (Milano Libri 1972) episodi 6-8
20a uscita (12/06/18) - LinusDàiDài (Milano Libri 1972) episodi 9-11
21a uscita (19/06/18) - ReLinus (Milano Libri 1972) episodi 12-13
22a uscita (26/06/18) - PlayLinus (Milano Libri 1972) episodi 14-16
23a uscita (03/07/18) - NostraLinus (Milano Libri 1973) episodi 17-19
24a uscita (10/07/18) - Discolinus (Milano Libri 1973) episodi 20-22
25a uscita (17/07/18) - LinusMat (Milano Libri 1973) episodi 23-25
26a uscita (20/07/18) - PantaLinus (Milano Libri 1973) episodi 26-27
27a uscita (27/08/18) - DiavoLinus (Milano Libri 1973) episodi 28-29
28a uscita (07/07/18) - StarLinus (Milano Libri 1973) episodi 30-32

3 commenti:

Gianluca ha detto...

Complimenti per l'ottimo lavoro e le valide proposte che il vostro sito presenta. Mi scuso se già sono stati menzionati da voi, ma come supplementi di Linus si devono considerare anche i seguenti titoli:

L'Almanacco 1968 vede al suo interno Lob - Pichard e Maurice Tillieux
Ali baba 1 - 1968 propone Wolinski
Ali baba 2 - 1968 propone Wolinski
Ali baba speciale 1968 propone Wolinski, Jean Claude Forest, Lob - Pichard
Valentina Speciale 1969 propone Jean Claude Forest
Barbarella Speciale 1970 propone Jean Claude Forest, Lob - Pichard
Ali Baba Yaga 1971 propone Lob - Pichard, Robert Gigi - Claude Moliterni

e poi gli Alterlinus a partire dal 1974 fino al 1976 con Lob - Pichard, Pichard - Wolinski, Reiser, C. Moliterni - P. Serres, A. Uderzo, Paul Gillon - Jean Claude Forest, Jean Claude Gal - Jean-Pierre Dionnet, Moebius - Philippe Druillet, Mandryka - Jean-Pierre Dionnet, Marcel Gotlib, Jacques Tardi, Gourmelen, Jean Marc Loro - De Beketch, Sergio Macedo - Marre

e di seguito dal 1977 gli AlterAlter e altri supplementi con tantissimi altri autori francesi.
Saluti,
Gianluca...

ZonaBeDé ha detto...

Gianluca, grazie per il commento. Come però specificato all'inizio del post, abbiamo segnalato solo i supplementi che fanno parte dell'attuale programma di collaterali, un una sorta di appendice alla vetrina settimanale.
Se poi considerare gli almanacchi come supplementi è possibile, questo non può essere per AlterLinus, poi AlterAlter, una testata assolutamente autonoma dal mensile Linus.
Prima o poi parleremo anche di tutte le altre bédé che hanno fatto capolino sulle testate della (rimpianta) Milano Libri.
Grazie ancora...

Dany Yellow ha detto...

rimpianta davvero...